Mese: settembre 2016

I debiti della impresa e quelli dello Stato

Quando un governo chiede alla Unione Europea la possibilità di aumentare l’indebitamento dello Stato (più “flessibilità”), è come una impresa che va in banca a implorare un aumento del fido.
L’aumento del fido può in taluni casi essere utile, ma costa. Il problema vero è fare andare bene quella impresa, possibilmente con pochi debiti.

Annunci

Quanto è importante la preparazione all’avvio d’impresa

Secondo una ricerca dell’OCSE (OCSE, The Missing Entrepreneurs, Parigi, 2015) svolta nei vari paesi europei tramite interviste alle persone che hanno avviato una impresa nel periodo 2009-2013, la maggioranza di loro confessa di non avere avuto, al momento dell’avvio, le conoscenze e le abilità necessarie per affrontare la sfida. Fra gli uomini la percentuale raggiunge il 58%, mentre fra le donne sale al 71%.
Nella media europea il dato maschile è del 51%, quelle femminile del 67%.
Fra i grandi paesi la Germania (54 e 67%) ha dati peggiori dell’Italia, la Francia ha dati simili (55% e 74%), la Spagna dati migliori (47% e 40%).
Pur con queste differenze, tutto sommato non molto forti, resta il fatto che avviare una nuova impresa non è semplice, e avere una buona idea è condizione necessaria ma certo non sufficiente.
Prepararsi attraverso una formazione imprenditoriale e la costruzione di un valido business plan è fondamentale.

Facebook come McDonald’s

Esortare gli aspiranti imprenditori italiani a seguire l’esempio di Facebook o di Google, così come è stato fatto nel recente incontro tra il premier Renzi e Mark Zuckenberg, è come invitare i giovani che vogliono aprire un ristorante a seguire il modello McDonald’s.
La ricca storia imprenditoriale italiana ci dice che gli imprenditori di successo italiani (esempi recenti Cucinelli e Technogym) partono da nicchie di mercato ad alta o altissima qualità, non certo da prodotti di massa.
Per questi ultimi sono ben più attrezzati gli americani, specie nell’ ambito tecnologico, dove grazie a imponenti investimenti pubblici e privati quel paese (in certe aree, come la California) gode di un vantaggio di alcuni anni rispetto ai concorrenti (anche se Cina e Corea stanno recuperando in fretta).
E’ estremamente difficile che una impresa italiana possa diventare una nuova Facebook, Google, Microsoft o Apple. Completamente fuorviante è indicare queste società come modelli per i giovani italiani.