Mese: ottobre 2016

Non basta avere per primi una buona idea

Non sempre chi ha per primo una certa idea imprenditoriale (il cosiddetto “First comer”, colui/colei che arriva per primo) riesce ad affermarsi nel mercato.
Partire per primi dà un certo vantaggio iniziale, ma poi dipende da come si sviluppa l’impresa introducendo ulteriori innovazioni, creando un gruppo affiatato e una struttura aziendale efficiente.
E’ come nello sport. Nel video che segue si vede una gara dei 100 metri in cui scattano per primi alcuni atleti (specie lo statunitense Justin Gatlin), ma dopo qualche metro c’è un certo Usain Bolt che recupera e va a vincere in scioltezza…

Vedi anche:

Annunci

Finanziare i propri progetti attraverso il Crowdfunding

Il CROWDFUNDING è un fenomeno molto recente e si basa su una idea semplice: che una “folla” (crowd) di piccoli finanziatori possa sostenere i nuovi progetti, evitando il ricorso alle banche.
Il laboratorio serve a individuare i possibili canali e a mettere a fuoco le modalità per accedere concretamente ai fondi di Crowdfunding disponibili.
Esistono varie forme di Crowdfunding. In Italia, alcune si stanno diffondendo molto velocemente. Altre muovono ancora i primi passi. Esiste poi, in alcuni casi, la possibilità di raccogliere fondi attraverso piattaforme operanti in altri paesi.
Di questo parleremo venerdì nel LABORATORIO DI IMPRENDITORIALITA’ di Genesis.

PER SAPERNE DI PIU:
http://bit.ly/crowdfundingeventbrite

Investire su nuovi progetti d’impresa

Puntualmente dal 2002 il Center for Venture Research della New Hampshire University ha pubblicato il suo rapporto annuale (2015) sui Business Angels negli USA (The Angel Investor Market in 2015: a Buyers’ Market).
Nel 2015 i Business Angels statunitensi sono stati 304.930 individui, che hanno finanziato 71.110 progetti, relativi a imprese in fase di start o di primo sviluppo (early stage).
I dati sono stati di assoluto rilievo, con un valore dei progetti pari a 24,6 miliardi. Il valore medio dei progetti è stato di 337.505 Dollari, mentre l’investimento di ogni Angel è stato mediamente di 78.707 Dollari.
I progetti hanno riguardato soprattutto alcuni settori: i dispositivi e i servizi medici (16%), le Biotecnologie (13%), l’industria/energia (11%), la vendita al dettaglio (10.6%), e i Media (9%).
I progetti selezionati per il finanziamento sono stati il 18% di quelli presentati; questo significa che questi ultimi sono stati 395 mila, cioè 1 ogni 810 abitanti.
Non male!

PER TENERCI IN CONTATTO SEGUI LA PAGINA FACEBOOK DI GENESIS:
https://www.facebook.com/www.genesis.it/