Germania: i profughi come risorsa professionale

E’ impressionante la differenza tra Italia e Germania riguardo all’atteggiamento da tenere verso i profughi. In Germania si tende a guardare l’afflusso di migranti come una possibile risorsa per lo sviluppo.
Come documenta uno studio di Genesis, 75 Industrie und Handels Kammer (Camere di Commercio) sono impegnate con specifici programmi di inserimento di profughi nel mercato del lavoro.
Cosa fanno in sintesi le Cemere tedesche?
• Analisi delle competenze.
• Verifica dei titoli di studio e di qualifica.
• Corsi di lingue.
• Mediazione culturale.
• Informazione e seminari con le aziende per illustrare le modalità di inserimento al lavoro.
• Inserimento dei profughi in percorsi di apprendistato e di formazione duale.
• Consulenza per l’avvio di nuove attività autonomo (nella consapevolezza che il numero di piccole imprese che annualmente nascono in Germania non è sufficiente a coprire tutte le esigenze).

Ogni Camera nel proprio territorio ha studiato un piano di azione, coinvolgendo Centri per l’Impiego, centri di formazione, associazioni di migranti, chiese, ecc.
In Italia si fa fatica a dare ai migranti un piatto di pasta in una mensa per poveri; del resto poco o nulla si fa anche per i nostri disoccupati.
Negli anni di maggiore crisi sono state cancellate le Province (che gestiscono i Centri per l’Impiego), tagliati i fondi per la formazione professionale e progettata l’abolizione delle Camere di Commercio…
Non male.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...