Come la sanità in un paese del Terzo Mondo

Talvolta si ha notizia di amministrazioni locali che mettono in atto lodevoli iniziative a favore dell’avvio di nuove imprese: premi per la migliore idea, finanziamenti, contributi, spazi di co-working, ecc.
Con risorse abbastanza limitate esse cercano di contribuire alla ripresa economico, puntando sulle nuove imprese, che sono senz’altro un soggetto economico che può produrre importanti risultati.
Conoscendo da vicino molte di queste iniziative, si ha però l’impressione che esse soffrano di due difetti di fondo (pur con le dovute eccezioni).
Il primo è che esse nascono come fatti isolati, privi di una strategia complessiva e senza un’adeguata conoscenza del contesto: come se il capo-villaggio di una povera comunità del Terzo Mondo pensasse di migliorare la salute dei suoi seguaci acquistando un macchinario per fare la TAC, la risonanza magnetica o altro, senza ben sapere se tale macchinario è proprio ciò di cui ha più bisogno il villaggio e senza organizzare un sistema professionale che garantisca il suo uso efficiente (medici, infermieri, tecnici).
Il secondo difetto è quello di avere un’attenzione spasmodica all’evento mediatico (nome dell’iniziativa, evento di inaugurazione, eco mediatica), piuttosto che alla reale efficacia che l’iniziativa stessa potrà avere nel medio-lungo periodo.
Tornando al nostro villaggio, è come se la scelta di un macchinario, piuttosto che di un altro, avvenisse in base quanto è bello esteticamente, al suo colore, alla impressione che fa su chi lo vede…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...