Giorno: 24 dicembre 2014

Quanti Business Plan sbagliati!

Le cronache economiche ci hanno informato, negli ultimi anni, di tanti Business Plan sbagliati: da quella della compagnia aerea che rischia il fallimento perché non prevede la concorrenza dei treni veloci, a quella di una casa automobilistica che pensa sia facile competere con le industrie tedesche e giapponesi, dalla banca che pensa di diventare un colosso europeo con una crescita basata sull’indebitamento, fino alla catena commerciale che pensa che la stagione degli ipermercati duri all’infinito, anche nei periodi di crisi.
Alla base di questi errori stanno cattive previsioni, sottovalutazioni dei problemi, una eccessiva attenzione alla immagine esterna piuttosto che alla sostanza.
Errori che la piccola impresa non può permettersi, e che certo non può evitare solo affidandosi alla capacità di improvvisazione e alla flessibilità che normalmente sono uno dei suoi punti di eccellenza.

Annunci