Come nel traffico di Mumbai!

Quali abilità servono a un nuovo imprenditore?

In cosa queste abilità differiscono da quelle richieste al manager di una grande impresa?

I manuali di management si ostinano a proporre anche per le piccole imprese gli stessi modelli validi per le grandi.

Cosa cambia in realtà?

Con una metafora potremmo dire che se dirigere una grande impresa è come condurre un grande veicolo come un treno, essere un piccolo e nuovo imprenditore è come guidare un piccolo veicolo nel traffico…magari di una città caotica come Mumbai!

Occorrono doti creative, di improvvisazione, di reazione alle scelte degli altri (i concorrenti), una forte attenzione al contesto esterno (banche, normative, ecc.), ma anche abilità pratiche di conduzione diretta dell’azienda. Il tutto in una penuria di risorse che significa capacità di negoziare con le banche e attenzione estrema a ridurre gli sprechi, senza però compromettere la qualità del lavoro.

Il dirigente dell’impresa si muove in un ambiente più strutturato, con relazioni più formali, staff di collaboratori, maggiori risorse e un orizzonte di programmazione più lungo.

Questo non significa che dirigere una grande impresa sia facile, anzi. Voglio solo dire che è qualcosa di diverso dall’avviare e gestire una start up.

http://www.genesis.it

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...