Un disperato bisogno di nuove imprese

Se anche fosse vera la previsione governativa di una crescita del PIL nel 2014 nell’ordine dello 0,1% (previsione a cui non crediamo, ma lo verificheremo fra un anno) in Italia rimarrà il problema di creare nuova occupazione.

Con una evoluzione tecnologica e riorganizzazioni delle imprese che portano a un aumento della produttività per addetto dell’ 1-2% all’anno, è evidente che una crescita dello 0,1% è troppo bassa e non potrà che accompagnarsi a un calo dell’ occupazione. Continuerà quindi la distruzione di posti di lavoro iniziata nel 2008.

Il sistema produttivo attuale non è in grado di creare nuova occupazione, per cui esiste una solo possibile soluzione: che si sviluppino nuovi settori produttivi e che l’innovazione sia trainata da start up in grado di esplorare campi diversi da quelli attuali.

Mai come oggi l’Italia ha un disperato bisogno di nuove imprese: ma dove sono le politiche per farle nascere e sostenerne la crescita? Purtroppo a tutt’oggi non si vede nulla all’orizzonte. Speriamo che nel 2014 qualcosa possa cambiare.

 

http://www.genesis.it/pubblicazioni-libri1.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...