Vivremo sorvolati dai droni?

Nati per impieghi militari, gli aerei senza pilota (Unmanned Aerial Vehicols o più gergalmente Droni) stanno trovando un inevitabile impiego in diversi aspetti della vita economico.

Proprio per la mancanza di un pilota umano (un pilota a distanza deve ovviamente esserci) possono essere molto piccoli e costare meno di un aereo, di un elicottero o di un satellite per tutta una serie di compiti: fare fotografie pubblicitarie dall’alto, rilevare dati aerofotogrammetrici su città e territori, monitorare incendi, sorvegliare i campi agricoli, ecc.

Due le opportunità imprenditoriali che la nascita dei droni comporta. La prima è quella di costruirli: si tratta di macchine relativamente semplici, che possono pesare anche pochi chilogrammi. Ferme restando le esigenze di rispettare le normative sugli aeromobili, la costruzione di piccoli droni è alla portata di piccole imprese che abbiano ovviamente elevate competenze ingegneristiche al loro interno.

La seconda opportunità è quella di fornire servizi: acquistare uno o più droni, attrezzarli con le dovute apparecchiature (ad esempio macchine fotografiche, rilevatori a raggi infrarossi) e metterli al servizio di clienti che abbiano determinate esigenze.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...